Ultimi aggiornamenti: Gennaio 2019 ⌖ Correzioni a nomi, percorsi, chiodatori e nuova via in Cava Rossa a Monsummano; correzioni e nuova via al Charro Torre di Conchiusori; settori del Grotto a Sant'Anna di Stazzema Novembre 2018 ⌖ Pilastro Rosso a Monsummano Settembre 2018 ⌖ nuove vie a Tomeoni di Greppolungo; una via lunga alla Cattedrale e due vie lunghe ai Fiorentini delle Torri di Monzone; nuovo settore al Charro Torre di Conchiusori; nuovi monotiri a Obi-Wan-Kinobi A e B del Monte Serra; nuova via all'Ovest D del Poggio al Montone; 'Flavia', concatenazione fra vie adiacenti a Cava Rossa (destra) di Monsummano Agosto 2018 ⌖ Correzioni al Bivacco delle Rocchette; Nuova via lunga a Obi-Wan-Kinobi B del Monte Serra; Alcune vie lunghe alle pareti Nord e Nord-Ovest del Procinto; Vari settori di monotiri a Sassofortino-Roccatederighi; Lato destro di Candalla Bassa; Settore Destra D al Catarcione; Falesia delle Mura del Terraio sull'Amiata Sicurezza e privacy: dal 25 Maggio 2018 il sito utilizza il protocollo cifrato https. Questo ci consente di ripristinare con effetto immediato il servizio di geolocalizzazione dell'utente nelle mappe. La prossima volta che lasci l'auto e ti incammini verso un nuovo settore non dimenticare di attivarlo; prossimamente aggiorneremo la nostra policy per adeguarci alla normativa GDPR.


I dati presentati su questo sito possono essere incompleti, fuorvianti o errati. E’ fondamentale quindi che l’arrampicatore valuti attentamente l’opportunità di recarsi in una falesia e affrontare una via sulla base dei consigli di altri frequentatori, della propria esperienza e di un'ispezione accurata della parete, valutandone la solidità e le condizioni degli ancoraggi. Il progetto "falesiaonline" non fornisce alcuna garanzia sulla validità dei dati presenti sul sito o sulla sicurezza dei luoghi descritti, e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati dall'utilizzo e dalla frequentazione degli stessi. Per ridurre gli inevitabili rischi insiti nella pratica dell’arrampicata è indispensabile l’uso costante del caschetto, anche per l’assicuratore, e l’impiego di un nodo di sicurezza in fondo alla corda.



Contribuisci-a-pubblicare